GIO PONTI - ART EDITION

Salvatore Licitra, Stefano Casciani, Lisa Licitra Ponti, Brian Kish, Fabio Marino

  • Editore: TASCHEN
  • ISBN: 9783836583657
  • Disponibilità: Immediata
  • Prezzo: 3.000,00€ Spedizione GRATUITA per ordini sopra EUR 30

    I sogni di cristallo di Gio Ponti
    Immergersi nel caleidoscopico universo di un visionario

    Questa Art Edition numerata (No. 1–1,000) comprende il “Planchart coffee table”, un’esclusiva riproduzione di forma quadrata del famoso tavolino Arlecchino, e un set di quattro stampe numerate (40 x 40 cm ciascuna, su carta Hahnemühle Photo Rag Ultra Smooth 305gsm) che riproducono i disegni per gli interni dei transatlantici.

    Studiare il ricco corpus di opere di Gio Ponti consente di apprezzare la visione chiara e unificante alla base di un complesso universo creativo. Sintesi delle arti, le sue creazioni abbracciano con naturalezza la magnificenza italiana e la studiata leggerezza che hanno definito il suo stile iconico. La rara capacità di spaziare senza soluzione di continuità tra progetti di diverse dimensioni gli ha permesso di approcciarsi al design di un cucchiaino con la stessa convinzione con cui ha realizzato un’intera città. Ponti è stato tanto architetto e designer quanto editore, poeta e uomo. Patrimonio unico in sé, la sua opera rappresenta un peculiare punto di riferimento del Rinascimento italiano di metà novecento e dei valori modernisti che ha perseguito.

    Questo nuovo libro è il resoconto più completo del lavoro di Ponti che sia mai stato realizzato, senza precedenti per dimensioni e portata. Ripercorre l’evoluzione della sua opera nell’arco di 6 decenni, con 136 progetti indicizzati e riprodotti ad alta risoluzione, inserendo ogni pezzo nel contesto in cui Ponti lo ha creato. Come finestre aperte sulla sua vita sfuggente, materiali inediti e immagini estemporanee creano nuovi dialoghi tra i famosi capolavori e le imprese meno conosciute. Il ricco apparato testuale, comprendente un ampio saggio biografico di Stefano Casciani, è frutto di una stretta collaborazione con l’Archivio Gio Ponti e getta uno sguardo approfondito sul lavoro di una vita. Concretizzando la filosofia della modernità di Ponti, il libro presenta l’architettura come un oggetto performativo, un palcoscenico "autoilluminante" per la sua art de vivre umanistica e la sua sconfinata creatività.

    Il tavolino Arlecchino è oggi considerato uno dei progetti più iconici di Gio Ponti. Riecheggiando l’approccio pittorico degli artisti De Stijl Piet Mondrian e Theo van Doesburg, la sua superficie poggia su una vivace struttura reticolare che rivela molteplici combinazioni di colori a seconda dei movimenti dell’osservatore che vi gira intorno. In luogo del più disponibile design di forma rotonda, TASCHEN è orgogliosa di rilanciare il celebre tavolino di forma quadrata, originariamente creato nel 1954 come pezzo unico per la Villa Planchart progettata da Ponti.

    Le quattro stampe sono disegni di Ponti realizzati nel 1948–49 e oggi conservati presso lo CSAC, il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma a cui la famiglia Ponti ha affidato un magnifico archivio di disegni originali. Si tratta di preziosi e fragili disegni realizzati per un concorso per gli interni dei transatlantici Conte Grande e Conte Biancamano, entrambi varati nel 1949. Testimoniano gli sforzi di Ponti per creare diversi spazi per queste navi, ciascuno con il suo particolarissimo design. Secondo Ponti, si trattava di spazi ideati per favorire l’atmosfera elegante e contemplativa caratteristica di una crociera di lusso in compagnia del meglio che le arti e i più sofisticati artigiani d’Italia potessero offrire.

    “Non è il cemento, non è il legno, non è la pietra, non è l’acciaio, non è il vetro l’elemento più resistente. Il materiale più resistente nell’edilizia è l’arte. Andiamo a fare qualcosa di bellissimo.”— Gio Ponti

    Gli autori:
    Il fotografo, artista e curatore Salvatore Licitra (nipote di Gio Ponti, nato a Milano nel 1953) ha creato l’“Archivio Gio Ponti” nello studio del nonno nel 1996. Ha curato svariate mostre importanti tra cui Gio Ponti Archi-Designer al Musée des Arts Décoratifs di Parigi, nel 2018, e Gio Ponti. Loving Architecture al MAXXI di Roma, nel 2019.

    Stefano Casciani è uno scrittore e designer italiano. Il carattere innovativo del suo lavoro ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti tra cui il Premio Compasso d’Oro 2001. Direttore di Domus dal 2000 al 2011, è direttore e editore della rivista disegno dal 2012.

    Ampiamente conosciuta come poeta e artista, Lisa Licitra Ponti (1922–2019) ha affiancato il padre Gio Ponti a Domus, di cui è stata direttrice fino al 1979, scrivendo al contempo per la rivista Stile. Nel 1990, ha curato l’importante monografia Gio Ponti. The Complete Work, 1923–1978.

    Brian Kish è uno storico dell’architettura e del design italiani del XX secolo, che si occupa principalmente del gruppo BBPR, Caccia Dominioni, Gardella e Ponti. Nel 2001 ha curato la prima mostra dedicata a Gio Ponti negli Stati Uniti e ha scritto sia per Entryways of Milan e Gio Ponti Archi-Designer (M.A.D. Parigi).

    Fabio Marino è uno storico dell’architettura e ricercatore presso il Politecnico di Milano. Si occupa di architettura contemporanea e delle sue connessioni con il design italiano degli anni Cinquanta e Sessanta. Ha contribuito come autore a vari libri sul design italiano.

    Il curatore:
    Residente a Berlino, l’editor e art director freelance Karl Kolbitz ha lavorato per molti anni con Mario Testino e Wolfgang Tillmans, prima di fondare il proprio studio creativo che si focalizza sulla progettazione e la grafica di pubblicazioni quali Entryways of Milan e Gio Ponti.

    Dati Libro
    Argomento architettura e design
    Autore Salvatore Licitra, Stefano Casciani, Lisa Licitra Ponti, Brian Kish, Fabio Marino
    Collana AE - Art Edition
    Anno di pubblicazione 2021
    Copertina cartonato con con un tavolino unico progettato da Gio Ponti e quattro stampe d’arte
    Dimensioni cm 36,0 x 36,0
    Pagine 572
    Lingua/e italiano, inglese, francese, tedesco
    Peso 28.7 kg

    Commenti (0)

    Scrivi un commento


    Note: Non inserire codice HTML!

    Valutazione:



    Inserisci il codice nel box sottostante:

    © Libri.it INTER LOGOS S.R.L. - via Curtatona 5/2 - 41126 Modena - Italia -
    P.IVA e C.F. 02394080366 - REA Modena No. 298980 - C.S. 110.400 Euro
    payments