SEBASTIÃO SALGADO. GOLD - edizione limitata

Sebastião Salgado, Lélia Wanick Salgado

  • Editore: TASCHEN
  • ISBN: 9783836576505
  • Disponibilità: In Magazzino
  • Prezzo: 800,00€ Spedizione GRATUITA per ordini sopra EUR 40

    A Serra Pelada con Sebastião Salgado
    Le sconvolgenti immagini in bianco e nero della corsa all’oro in Brasile


    “Cos’ha di tanto speciale uno stupido metallo giallo per indurre gli uomini ad abbandonare le proprie case, vendere tutto ciò che possiedono e attraversare un continente rischiando la vita e la salute fisica e mentale all’inseguimento di un sogno?” – Sebastião Salgado

    Quando, nel settembre del 1986, Sebastião Salgado ottenne finalmente il permesso di visitare Serra Pelada, dopo essere stato bloccato per sei mesi dalle autorità militari brasiliane, non era preparato ad affrontare l’incredibile spettacolo che lo attendeva su questa vetta remota ai margini della foresta amazzonica. Di fronte a lui si apriva una larga voragine, che misurava circa 200 metri in larghezza e profondità, brulicante di decine di migliaia di uomini mezzi svestiti. La metà di loro trasportava pesi fino a 40 chili su per scale di legno, gli altri tornavano nelle fauci della cava saltando giù per pareti inclinate e fangose. Avevano i volti e i corpi color dell’ocra, macchiati dal minerale ferroso presente nella terra che avevano scavato.

    Dopo la scoperta dell’oro in uno dei suoi fiumi nel 1979, Serra Pelada sembrò incarnare l’El Dorado da tempo promesso e divenne la miniera a cielo aperto più grande del mondo, impiegando 50.000 scavatori in condizioni spaventose. Oggi la più sfrenata corsa all’oro del Brasile è diventata materia di leggenda, tenuta in vita da pochi ricordi felici, molti dolorosi rimpianti… e le fotografie di Sebastião Salgado.

    Al tempo in cui Salgado scattò queste foto, il colore imperversava sulle pagine patinate delle riviste. Quella del bianco e nero era una scelta rischiosa, ma le immagini di Serra Pelada sarebbero state all’origine di un ritorno all’eleganza della fotografia monocroma, nel solco di una tradizione i cui maestri, da Edward Weston e Brassaï a Robert Capa e Henri Cartier-Bresson, avevano segnato la prima metà del Novecento. Quando le immagini di Salgado arrivarono al The New York Times Magazine, accadde qualcosa di straordinario: scese un completo silenzio. “In tutta la mia carriera presso la rivista” ricorda il photo editor Peter Howe, “non ho mai visto gli editor avere davanti a un’altra serie di immagini una reazione simile a quella suscitata da Serra Pelada”.

    Oggi che la fotografia è ormai assorbita dal mondo dell’arte e dalle tecniche di manipolazione digitale, il portfolio di Salgado ha un respiro biblico e un’immediatezza che lo rende assolutamente contemporaneo. La miniera di Serra Pelada è chiusa ormai da tempo, ma il dramma della corsa all’oro emerge con forza da queste immagini.

    Questa edizione firmata comprende riproduzioni impeccabili, di grande formato e qualità museale delle fotografie in bianco e nero.

    Collector’s Edition (N. 101–1100), ciascuna numerata e firmata da Sebastião Salgado.

    Il fotografo e autore:
    Sebastião Salgado ha iniziato la sua carriera come fotografo professionista a Parigi nel 1973, lavorando in seguito con le agenzie fotografiche Sygma, Gamma e Magnum. Nel 1994, insieme alla moglie Lélia, ha fondato Amazonas Images, agenzia che gestisce in esclusiva la sua opera. I suoi progetti fotografici sono stati esposti in molte mostre e pubblicati in numerosi libri, tra cui Other Americas (1986), Sahel: L’Homme en détresse (1986), Workers (1993), Terra (1997), Migrations (2000), Children (2000), Africa (2007), Exodus, Genesi (2013), Genesis (2013, versione in inglese), Genesis (2013, Collector’s Editions), Kuwait (2016), Kuwait (Collector’s Editions).
    Vedi anche Print set Sebastião Salgado Genesis (2014), Sebastião Salgado Postcard Set (2015), Sebastião Salgado. Memo game (2015).

    La curatrice:
    Lélia Wanick Salgado ha studiato architettura e progettazione urbana a Parigi. Il suo interesse per la fotografia risale al 1970. Negli anni ’80 ha iniziato a ideare e progettare libri di fotografia e a organizzare mostre, molte delle quali dedicate a Sebastião Salgado. Dal 1994 dirige l’agenzia Amazonas Images.

    Dati Libro
    Argomento Fotografia
    Autore Sebastião Salgado, Lélia Wanick Salgado
    Collana CE - Edizioni Limitate
    Anno di pubblicazione 2019
    Copertina Copertina con cofanetto
    Dimensioni cm 45,0 x 41,0
    Pagine 196
    Lingua/e inglese
    Serie edizioni limitate
    Peso 10.2 kg

    Commenti (0)

    Scrivi un commento


    Note: Non inserire codice HTML!

    Valutazione:



    Inserisci il codice nel box sottostante:

    © Libri.it INTER LOGOS S.R.L. - via Curtatona 5/2 - 41126 Modena - Italia -
    P.IVA e C.F. 02394080366 - REA Modena No. 298980 - C.S. 110.400 Euro
    payments